Il pavimento per la sala e il soggiorno

Postata da

Sia la sala che il soggiorno sono due luoghi molto importanti, soprattutto per quanto riguarda le occasioni sociali. E’ in questi luoghi infatti che si ricevono gli amici, si fanno cene con conoscenti o si vive qualsiasi altro evento che coinvolge persone al di fuori della famiglia.

Per questo nel ristrutturare la propria casa la scelta dei materiali da usare così come degli arredamenti per questi spazi è davvero importante. Oggi parleremo dei rivestimenti, esaminando le diverse soluzioni possibili, assieme a vantaggi e svantaggi di ognuna.

1 - LA CERAMICA
E’ il classico materiale per rivestimenti utilizzato in ambienti come questi. E’ un materiale storicamente “mediterraneo” ed è disponibile in infinite tonalità: dai colori più pastello a quelli più accesi, da quelli più scuri alle tonalità più chiare. E’ un materiale con una buona resistenza, in particolare all’usura e alle abrasione, un po’ meno agli urti di oggetti duri e pesanti. Si lava facilmente ed inoltre permette d scegliere tra molte forme e dimensioni, cosa che altri materiali, quali la pietra, permettono in maniera sicuramente minore.

2 – IL PARQUET
A seconda di come è scelto ed accoppiato ad altri elementi della stanza, può dare un tocco moderno pur manetnendo quel carattere di accoglienza e calore che spesso in ambienti particolarmente moderni può venire a mancare. E’ disponibile in legni diversi e con trattamenti diversi, a seconda dell’effetto estetico e della resistenza che si vuole ottenere. Uno dei problemi di questo materiale, rispetto ad altri di origine minerale, è che a causa di calore e umidità tende a gonfiarsi o ritrarsi. Per questo la posa del parquet deve essere effettuata in maniera ancora più precisa e professionale di altri tipi di rivestimento. Meglio spendere più tempo e anche più risorse prima, che dover intervenire in un secondo momento per “rimettere le cose a posto”.

3 – LE PIETRE NATURALI
Se volete dare al vostro ambiente un tocco particolare, elegante e contemporaneamente moderno, una scelta interessante sono le pietre naturali, quali il basalto o le arenarie. Il basalto, soprattutto se in lastre di grandezza maggiore, risulta, se accoppiato ad altre appropriate soluzioni estetiche, un elemento molto elegante e quasi esclusivo. La scelta delle dimensioni e delle forme è abbastanza varia, in grado di coprire le più diverse necessità.

4 – IL MARMO
E’ un materiale che richiama subito alla mente ambienti eleganti e sontuosi. Molto usato in edifici e luoghi pubblici di prestigio così come in abitazioni private signorili d’epoca, proprio per questo tende a dare agli ambienti un’atmosfera alquanto formale e a volte persino fredda. Così se si vuole invece mantenere una atmosfera calda e accogliente, il suo uso in moderne abitazioni private deve essere pensato con attenzione e accoppiato ad altri appositi elementi che diano all’ambiente un tono più rilassato e intimo. In questi casi è ad esempio meglio andare su tonalità calde, quali il giallo o l’arancione o il rosa. Molto resistente all’usura e agli urti è comunque un elemento che per dare il meglio di sé richiede del lavoro superiore a quello di altri materiali, ad esempio la ceramica. Una lucidatura come si deve è spesso irrinunciabile per avere da questo materiale il massimo effetto.

5 – LA RESINA
E’ una soluzione molto moderna e particolare. Può ad esempio essere utilizzata in vecchi ambienti ristrutturati, per dare vita a piacevoli contrasti antico/moderno che possono rivelarsi molto interessanti. Il suo uso in senso estetico, non è “semplice” come quello della ceramica, dato che se non utilizzata negli ambienti giusti e assieme ad elementi appropriati, può dare vita ad atmosfere fredde ed anonime.

Il suo effetto dipende però molto dal supporto su cui viene utilizzata. Caratteristica della resina è infatti quella di poter essere applicata ai più vari supporti, che vanno dal legno alla pietra. Per questo è non di rado impiegata quando si vuole mantenere il vecchio rivestimento esistente, contenendo quindi al massimo i costi di ristrutturazione, dando però un tocco di rinnovamento e modernità. Un buon architetto saprà certamente come ottenere il meglio da questo materiale. Si posa molto facilmente, è resistente e si trova in moltissime dimensioni e colori.

I commenti sono chiusi.